The Empire of Silence

16 settembre 2022

h.16:30

Concorso Internazionale

Breve Sinossi:

In The Empire of Silence, Thierry Michel ricostruisce quasi trent’anni di un dramma che si svolge in uno dei paesi più ricchi del mondo, il Congo, dove la popolazione è tra le più povere. Con il suo documentario, il regista ripercorre 25 anni di guerra nella Repubblica Democratica del Congo, confrontata con la cecità e la sordità della comunità internazionale. Già all’inizio degli anni ’90, Thierry Michel si reca in Congo per filmare i problemi che lacerano Kinshasa. Molto presto, sviluppa per il Congo un interesse come regista che dà vita a una dozzina di film, che esplorano la storia e la geografia, l’industria e la politica di questo paese vasto come l’Europa, una vera e propria gioielleria a cielo aperto, le cui risorse vengono saccheggiate instancabilmente, decennio dopo decennio. The Empire of Silence risale il corso della storia, una storia che zoppica e si ripete. Una storia che inizia nel 1994 in seguito al conflitto ruandese, quando i responsabili dei genocidi si rifugiarono in Congo e si mescolarono alle popolazioni civili. Ma ciò che il film cerca anche di evidenziare è l’inerzia della comunità internazionale di fronte all’orrore. Negli anni i testimoni si susseguono. L’ONU ha istituito una forza speciale incaricata di mantenere la pace, un termine davvero ironico quando ti rendi conto dello stato di guerra permanente in cui vive il paese. Documentario in prima persona, L’Empire du Silence, percorre il Congo, nel tempo e nello spazio, mappa la scena di una tragedia con accenti shakespeariani, ne introduce gli spettri e si distingue per le sue immagini scioccanti, tratte da filmati d’archivio raccolti dal regista, che fanno luce sull’inimmaginabile. Il film funge da memoriale e serve ad alimentare la ribellione, con l’obiettivo di risvegliare le coscienze e contribuire a mettere fine al regno dell’impunità.

TRAILER

Regia: Thierry Michel
Produzione: Les FIlms de la Passerelle
Produttore: Thierry Michel
Montaggio: Idriss Gabel
Fotografia: Thierry Michel
Durata: 110
Paese: Belgio
Anno: 2022
Contatti: François Dombret films@passerelle.be

Note di Regia:

Non potevo concludere la mia serie di 11 film su questo Paese senza aver realizzato questo documentario cruciale che fornisce le chiavi per comprendere la tragedia sempre attuale in cui è piombato questo grande Paese africano. È uno dei più ricchi del mondo grazie alle sue ricchezze agricole, forestali ed energetiche e, naturalmente, per l’importanza strategica delle sue preziose riserve minerarie, essenziali per la prosperità dei Paesi occidentali e asiatici e per lo sviluppo di tecnologie avanzate.